Il sociologo James MacGregor Burns l’ha definito leader trasformazionale, distinguendolo da quello transazionale. Quest’ultimo tipo di leadership “è centrata sugli scambi, le transazioni o negoziazioni fra loro, per cui il leader acquista un vantaggio concedendo qualcosa ai seguaci, ad esempio il manager che dà promozioni ed incentivi di carriera agli impiegati che raggiungono obiettivi elevati”. La leadership trasformazionale, invece, “si riferisce ad un processo diverso per cui il leader si impegna attivamente con i suoi seguaci, creando con essi un’interrelazione che eleva sia la propria motivazione e il proprio morale sia quelli dei sottoposti. Si tratta, in altri termini, di un leader attento ai bisogni, alle motivazioni e alle potenzialità delle persone a lui subordinate”.  (per approfondire l’argomento, leggi La leadership: teorie a confronto).

Per un leader trasformazionale, quindi, è necessario imparare a costruire e sostenere i gruppi in modo tale che lavorino e lavorino bene. La prima cosa è perciò imparare a costruire le squadre, e comunicare chiaramente le aspettative. Anche il contesto è importante, e può essere necessario dare delle indicazioni iniziali, fissando alcune regole. Il capo può definire gli obiettivi del gruppo, lasciando tuttavia decidere ai dipendenti i principi, i valori e la visione del gruppo. Il terzo elemento è l’impegno. Non è sufficiente formare un gruppo di persone e chiedere loro di lavorare insieme. Il leader usa se stesso come un buon esempio di impegno, spiegando il proprio ragionamento dietro il lavoro di squadra e come sia utile all’azienda, così come agli obiettivi personali e di gruppo.

Non è ancora finita. Il quarto ingrediente è la competenza. È necessario disporre di personale qualificato per mettere insieme la squadra. Ognuno ha una mansione all’interno dell’azienda, e se si utilizza la specialità di ciascuno per costruire un gruppo forte si potrà costruire una squadra che sarà in grado di fare qualsiasi cosa. Un aspetto da non sottovalutare, tuttavia, è la compatibilità caratteriale dei membri del team: le persone devono poter lavorare bene insieme.

Costruire una buona squadra può essere molto più difficile che sostenere il gruppo. Il gruppo sarà in grado di unirsi e di  raggiungere gli obiettivi avendo un leader forte per tenerli in linea, così come avendo un buon livello di moralità e di etica in azienda.

Capi non si Nasce, dice Pier Paolo Sposato nel suo ultimo ebook. Un manuale prezioso per chi vuole essere un capo rispettato, un punto di riferimento autorevole capace di stimolare la produttività del proprio staff.

Capi non si Nasce di Pier Paolo Sposato

Come Strutturare e Gestire l’Efficienza Organizzativa in Azienda
Ebook 211 pagine + Report

Il programma dell’ebook

Giorno 1: L’IMPORTANZA DELL’EFFICIENZA ORGANIZZATIVA

  • Come riconoscere un’organizzazione motivante per la crescita professionale.
  • Come bisogna valutare e considerare la risorsa umana.
  • Quanto è importante ai fini produttivi la motivazione dei tuoi dipendenti.
  • Cosa fare per motivare in maniera sufficientemente produttiva i tuoi dipendenti.
  • In che modo può essere utile conoscere i punti di inefficienza della tua azienda.

Giorno 2: COME FARE ASSUNZIONI MIRATE IN MANIERA RAZIONALE

  • In cosa consiste il sistema di competenze e cosa consente di ottenere all’azienda.
  • Qual è il primo passo da compiere per ottenere i risultati desiderati.
  • Come ottenere candidati di qualità elevata attraverso le fonti di reclutamento.
  • L’importanza di non usare le tecniche di intervista per modificare l’impressione negativa.
  • Da cosa dipende fortemente l’efficacia della squadra.

Giorno 3: COME FARE PER OTTENERE PRESTAZIONI ECCELLENTI

  • Come comunicare in modo chiaro ai dipendenti le attività e le responsabilità.
  • Come e quando dovrebbero essere concordati standard e obiettivi.
  • L’importanza degli incontri tra capo e dipendenti come momento di crescita professionale.
  • Come capire, attraverso i parametri che ti sei dato, se il tuo obiettivo è misurabile.
  • Come si struttura il processo di valutazione delle risorse umane.

Giorno 4: COME FARE PER RIUSCIRE A GESTIRE I CONFLITTI

  • In che modo è possibile facilitare la gestione e la risoluzione dei conflitti.
  • Come gli insegnamenti sulle dinamiche comportamentali possono essere un’ottima risorsa.
  • Come minimizzare o modificare comportamenti inefficaci per dare il buon esempio.
  • Come imparare a gestire i conflitti e acquisire una grande capacità di persuasione.
  • Come plasmare il tuo comportamento in base al tuo interlocutore.

Giorno 5: COME RIUSCIRE A EVITARE LE VERTENZE DI LAVORO

  • In che modo i cambiamenti organizzativi devono appartenere a una strategia condivisa.
  • L’importanza di verbalizzare gli interventi di Consueling e anche quelli a Correzione.
  • Come riuscire a non confondere il comportamento punente con quello discriminatorio.
  • Cosa è la pratica del mobbing e per quali caratteristiche specifiche si distingue.
  • L’importanza di riconoscere, da parte del capo, le pratiche di mobbing per neutralizzarle.

Giorno 6: IN CHE MODO PUOI RIUSCIRE A DIVENTARE IL LEADER

  • Conoscere i diversi stili di leadership da parte di un capo per potersi confrontare.
  • Qual è il profilo naturale di una persona e cosa rappresenta all’interno dell’azienda.
  • Quando si può dire che il tempo non è realmente sufficiente.
  • Cosa fare perché un compito importante produca significativi risultati.
  • L’importanza da parte di un capo di non delegare la responsabilità nei confronti dell’azienda.

Giorno 7: COME COSTRUIRE IL GRUPPO SULLA BASE DELL’EFFICIENZA LAVORATIVA

  • Come e quanto influisce la leadership del capo sulla dinamica comportamentale di un gruppo.
  • L’importanza di trattare tutti in modo personale senza omologazioni.
  • Quanto conta la conduzione delle riunioni ai fini della formazione del gruppo di lavoro.
  • Come riuscire a cambiare le tue convinzioni mantenendo le potenzianti e mettendo in dubbio le limitanti.
  • Come sfruttare positivamente le riunioni e lo scambio di vedute tra colleghi durante le riunioni.

Ti è piaciuta questa recensione?

Iscriviti alla newsletter per ricevere gli aggiornamenti del blog e gli omaggi speciali riservati agli iscritti.

Clicca qui!





Per ringraziarti della visita ecco un regalo per te. L'Ebook: "Come ridurre lo stress grazie agli animali".
Clicca sull'immagine, registrati, segui le istruzioni e scarica l'Ebook e tutti gli altri contenuti speciali in regalo che abbiamo preparato per te.
Ti aspettiamo!